Come rimettersi in forma dopo le feste | La Madonnina Poliambulatorio

Come rimettersi in forma dopo le feste

Indice dei contenuti

10 consigli utili per ritrovare l’equilibrio psico-fisico

Dopo le feste natalizie, tornare alle vecchie abitudini non è mai semplice: tra pranzi e cene abbondanti, dolci di qualunque natura e vita piuttosto sedentaria, è naturale che il fisico ne risenta. Quest’anno, poi, anche la gestione della mente è stata particolarmente difficile: dover trascorrere il Natale, il Capodanno e i giorni di festa lontani dai propri cari ha sicuramente avuto un forte impatto emotivo su numerosi soggetti che, adesso, si ritrovano a fronteggiare un malessere ancora più profondo di quello prettamente fisico.

Per fortuna, esistono diversi accorgimenti che possono aiutare a ritrovare un equilibrio mente/corpo: servono solo buona volontà, pazienza e qualche consiglio utile!

5 suggerimenti per ritrovare la forma fisica…

Cucinare può essere un ottimo rimedio sia alla noia, sia alle giornate di clausura forzata; se, però, si ama tanto anche mangiare, allora dopo le festività è probabile aver messo su qualche chilo di troppo! Ma niente paura: è possibile smaltirli senza dover penare a lungo, anzi, semplicemente facendo più attenzione alle proprie abitudini quotidiane. Ecco 5 consigli per iniziare al meglio:

  1. Mangiare poco e spesso: durante le ferie o intere giornate trascorse in casa gli orari possono variare e, di conseguenza, anche quelli dei pasti perdono di regolarità: ci si alza tardi, si salta la colazione, si pranza nel pomeriggio, la cena slitta e si va a dormire a notte inoltrata. Il primo modo, quindi, di restituire un certo equilibrio al proprio fisico è organizzando delle sane abitudini alimentari evitando il digiuno o il “salto del pasto”. Inizialmente sarà difficile, quindi si può optare per piccoli pasti ma abbastanza frequenti durante l’arco della giornata!
  2. Utilizzare il cibo per eliminare le tossine: Per chi non lo sapesse, il cibo può essere un ottimo mezzo disintossicante per l’organismo. Dopo le abbuffate, spesso, si incorre in stanchezza, disturbi intestinali e gonfiore ma, con l’inserimento di determinati alimenti all’interno della propria dieta alimentare, ottenere un effetto detox sarà davvero semplice! Un esempio è dato dalle verdure a foglia larga, ricchissime di clorofilla e, di conseguenza, disintossicanti naturali per eccellenza!
  3. Preferire il pesce: Il cibo migliore da consumare dopo le feste è sicuramente il pesce: ricco di Omega-3, iodio, selenio, potassio, calcio, fosforo, ferro, vitamine A, D e tutte quelle del gruppo B e importante fonte di proteine, non solo si presta come valido antinfiammatorio per l’intestino, ma è anche un eccellente antiossidante. È leggero, digeribile, aiuta a controllare il colesterolo “cattivo” e alleggerisce il lavoro di numerosi organi quali fegato, reni e intestino. Non a tutti piace ma, a fronte dei numerosi vantaggi, cambiare idea sarebbe l’ideale!
  4. Idratarsi per bene: La disintossicazione dell’organismo può avvenire attraverso il cibo, è vero, ma il metodo migliore è sicuramente quello dell’idratazione: più si beve, più si smaltiscono le tossine in eccesso. Aumentare l’apporto di liquidi è fondamentale e lo si può fare non solo attraverso l’acqua, ma anche con tisane, tè verde, succhi, frullati, centrifugati e passati di verdure, zuppe. Ovviamente, evitare l’aggiunta di troppo sale/zucchero è sempre consigliato!
  5. Frutta e verdura a volontà: Un ultimo consiglio sta nel consumare tanta frutta e tanta verdura sostituendole ai carboidrati raffinati durante i pasti principali. Molto meglio se crude, cotte al vapore o lessate! Non solo riempiono ma, al tempo stesso, depurano l’organismo e lo riforniscono di elementi antiossidanti. Per rendere il tutto più saporito, si possono condire i piatti con olio extravergine di oliva crudo, evitando per un po’ burro, margarina e maionese, tutti particolarmente grassi.

… e 5 suggerimenti per rilassare la mente

La ripresa fisica, spesso, è collegata anche a quella mentale: se si trova l’equilibrio giusto tra mente e corpo, riuscendo a controllare i pensieri, le emozioni e le abitudini quotidiane, allora il gioco è fatto! Rilassare la mente non è sempre facile, soprattutto quando non si ha la possibilità di uscire liberamente, incontrare chi si desidera, frequentare i posti preferiti; eppure, anche in questo caso esistono almeno 5 passi che si possono seguire per ottenere risultati soddisfacenti:

  1. Dormire bene e il giusto: Non c’è niente di meglio che una sana dormita per sentirsi non solo riposati, ma anche energici! La qualità del sonno è fondamentale per affrontare al meglio sia il lavoro, sia le piccole difficoltà giornaliere; se, poi, si dorme anche abbastanza (almeno 7-8 ore a notte), il fisico si sentirà rigenerato e anche la mente ne trarrà grande vantaggio. Per chi soffre di insonnia, può sempre aiutare bere una camomilla (o una bevanda calda) prima di andare a dormire, fare esercizi di respirazione, leggere un buon libro.
  2. Camminare: L’attività fisica è sempre un metodo valido per allenare il corpo e, al contempo, liberare la mente. In caso di palestre chiuse, si può sempre camminare all’aria aperta! Per la precisione, camminare con passo svelto e deciso fa bruciare molte più calorie di una semplice corsa, quindi può solo tornare utile. Nel frattempo, si può ascoltare della buona musica, respirare profondamente, incrociare altre persone, riscoprire le bellezze della propria città!
  3. Curare il proprio corpo: Il fisico, per stare bene, deve essere curato dentro e fuori. Per quanto riguarda la parte estetica, coccolarlo con un bagno rilassante, un massaggio, una crema idratante non solo lo aiuta ad apparire più tonico, ma gli permette di rilassarsi e ritrovare le energie più in fretta! Inoltre, guardarsi allo specchio e non vedersi trascurati fa sicuramente bene alla propria autostima.
  4. Praticare yoga e/o meditazione: In merito alla parte interna, invece, è altamente consigliato praticare lo yoga oppure la meditazione (sono molto simili, la scelta dipende dai gusti e dalle preferenze). Il primo, attraverso le asana (ovvero le posizioni specifiche) permette sia di mantenersi in forma, sia di imparare tecniche di respirazione e di postura estremamente utili nella vita quotidiana; la seconda fa più o meno lo stesso, spingendo a entrare in contatto con il proprio io interiore, rispolverando i propri sentimenti, scoprendo lati nascosti e imparando a controllarli. In tanti riscontrano effetti positivi da queste discipline di origine orientale, indicate soprattutto per chi soffre di ansia, asma o insonnia. 
  5. Coltivare le proprie passioni: Infine, un altro metodo per tenere impegnata la mente consiste nel trovare un hobby e dedicargli il proprio tempo libero. Che sia leggere, dipingere, suonare uno strumento, cucinare, fare il decoupage non importa: basta scegliere quello che piace, farsi coinvolgere e concentrare attenzione e pensieri su qualcosa di creativo e costruttivo. Un hobby, infatti, potrebbe diventare anche una professione, o migliorare determinate skills utili al lavoro che si svolge al momento. Il futuro è pieno di sorprese e lavorare sulla propria persona è solo uno dei tanti modi per avvantaggiarsi e farsi trovare sempre pronti!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Chatta